domenica 16 novembre 2014

#22 Festa del torrone

Domenica: sveglia tardi, cibo, divano, cibo, letto. Questa è la mia tipica domenica italiana. Oggi, sebbene per poco, è stata diversa. Dopo aver pranzato, mi sono lavata i capelli mi sono diretta in centro con mia nonna. Non abitiamo molto distanti, per tanto siamo andate a piedi. 
Appena siamo arrivate sul corso, abbiamo notato tantissime moto e persone venute da tutta italia per la manifestazione più celebre di Cremona: la festa del torrone
A dire la verità, io odio il torrone, ma who cares, adoro passeggiare per le bancarelle illuminate. Ed ok, in effetti, nemmeno gli stand erano granché, ma mi piace l'aria di "festa" che si respira in questi giorni. 

Dopo essere arrivate a metà corso, ci siamo fermate in yogurteria ed abbiamo preso una di quelle coppette di frozen yogurt dove puoi mettere su ciò che vuoi, ed erano veramente troppo buone. 
Dopo qualche passo, di colpo ho notato una bandiera americana attaccata ad un banchetto. Dire che mi sono illuminata è poco, ero veramente felice...Tra l'altro vendevano tipici dolci americani che ti facevano venire l'acquolina in bocca: cheese cake, apple pie, cookie, muffin, brownie. Li avrei presi se non avessi già mangiato prima. Ultimamente mi capita di pensare all'America praticamente sempre. 

Comunque più passano i giorni e più mi rendo conto di quanto sia magnifica la mia città e quanto la gente la disprezzi tristemente. Amo la nostra piazza duomo, il nostro Torrazzo, la cultura legata a Stradivari ed i monumenti che trovi in ogni angolo. 
Mi spiace rendermene conto solo ora... Forse invece è un bene, magari non me ne sarei neanche accorta se non fossi dovuta partire. 
E' strano, anche se non sono ancora approdata negli states, già apprezzo di più ciò che mi circonda e dovrò lasciare per 10 mesi. Perché sì, per circa 40 settimane farò a meno dei tramezzini di Ugo, dei giretti da Disk-Jokey, dei coni alla mia gelateria preferita, le pizze della pizzeria vicino a casa mia... Nonché tutte le persone che rimarranno qui mentre io sarò dall'altra parte del mondo... La scuola no, per ora penso sarà l'unica cosa che proprio non mi mancherà. 


Questo post è relativamente corto, ma non avevo molto da raccontare, vi lascio qualche foto :)




Questa panoramica fa cagare, ma ero super di fretta


2 commenti:

  1. Ciao, sono Tommaso, futuro exchange in Scozia con Wep! Ti ho già aggiunta nel mio blog, se ti va di passare mi farebbe molto piacere :)

    RispondiElimina
  2. Ciao, sono Davide, volevo farti davvero i complimenti per il blog, è uno dei primi che abbia iniziato a seguire e continuerò senz'altro!
    Volevo dirti che partirò anche io l'anno prossimo con Youaborad, ecco il mio blog.
    http://exchangetostanford.blogspot.it

    Ti ho aggiunta agli exchange students con me.
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina