giovedì 25 dicembre 2014

#26 Natale & primi placement

CHRISTMAS BREAK IS NOW

Grazie al cielo, aggiungerei. 
Fortunatamente sono iniziate le vacanze di Natale ed ho un po' più di tempo a dedicarmi al blog, alle cose da finire per l'application e sopratutto alle persone care. 

La scuola è finita nel migliore dei modi. Tutti i compiti ed interrogazioni che ho fatto negli ultimi giorni di scuola sono andati veramente bene. Per la prima volta in tre anni ho accompagnato mia mamma ai colloqui con i professori.. Sono incerta tra il "mai più" ed il "sono troppo felice"
Partendo dal fatto che io ero quella che faceva le code per lei e che sono stata un'ora e mezza solo per la prof di arte, sono veramente soddisfatta. Non c'è un professore che abbia detto una cosa negativa sul mio conto. Tutti mi trovano molto cambiata, più matura e seria. Sono tutti molto contenti dei voti e nulla, quando siamo uscite mia mamma si stava mettendo a piangere dalla gioia. 

Per festeggiare tutti questi successi, la nonna mi ha fatto il regalo di Santa Lucia (non si è mai troppo grandi per lei, o almeno, io non lo sono proprio) e finalmente ho avuto l'occasione di comprare la istant camera della fujifilm che desideravo da anni. La volevo veramente da tanto.. Sembra strano, ma mi manca il fare una foto e tenerla com'è, niente modifiche, niente doppioni.. solo verità. Trovo sia anche questo il bello della fotografia: elogiare un bel momento, non un momento finto fatto solo per essere perfetto.




Chiudendo questa parentesi, il 14 siamo usciti a cena per il compleanno della Jules e l'ho subito provata!
E' stata proprio una bella serata. Ci siamo divertiti senza far nulla di particolare, è quello che mi piace dei miei amici. Mi mancheranno veramente tanto quando sarò in America. 

Jules turns 16 bitches

Il 23 era il compleanno di mio papà ma non abbiamo festeggiato, dato che solitamente lo facciamo a Natale, così ho approfittato del pomeriggio per provare a rifare per la millesima volta l'application online di CIEE, ma ancora una volta il mac è andato in palla. Ho chiamato disperata Youabroad e Giulia mi ha tranquillizzata dicendomi di mandarle tutto via mail che l'avrebbe completata lei per me... E così ho fatto. A volte mi chiedo come avrei fatto senza Youabroad, sono veramente disponibilissimi con noi. 

Il 24 mattina sono uscita con la nonna ed abbiamo finito di fare le ultime spese per cenone e pranzo di Natale. Il pomeriggio abbiamo iniziato a preparare le prime cose... Per la prima volta ho fatto l'arrosto e che dire, sono soddisfatta di me stessa perché era veramente formidabile (anche se lo zampino della nonna si sentiva). La sera abbiamo mangiato piuttosto velocemente perché mio papà aveva lavorato tutto il giorno ed era distrutto, così abbiamo deciso di festeggiare per bene oggi. 
Boss degli arrosti
Stamattina mi sono svegliata circa alle 9.30, mi sono preparata e poi siamo andati dalla nonna. Dopo aver mangiato.. tanto, abbiamo aperto i regali. Sotto l'albero non c'erano molte cose, sopratutto per me. Per me non c'era nessun pacchettino perché i miei regali non sono materiali. Abbiamo appena dovuto pagare la seconda rata dell'America (che ammontava quasi a 4000 euro), la gita ad Edimburgo e il viaggio della memoria in Polonia e quindi c'era già una bella spesa. 
E' stato strano, alla fine penso che tutti si aspettino almeno una scatolina con il loro nome, ma per me non c'era, eppure sono troppo felice. Nessun oggetto materiale potrebbe sostituire tutto ciò che la mia famiglia mi sta dando

La cosa migliore è questo biglietto che mi ha dato mia nonna, e se non fosse stato per orgoglio mi sarei messa a piangere come sto facendo ora. Alla fine è vero, i migliori regali non sono proprio quelli comprati. 


Mi mancherà tutto questo il prossimo anno: entrare nel condominio di mia nonna e sentire il profumo di Natale fin dal piano terra; le luci in casa; il presepe e tutte le statuine; il bambin Gesù con più di 100 anni della mia famiglia come centro tavolo.. per non parlare dei cibi della nostra tradizione. Non sarebbe un vero Natale senza i marubini di mia nonna, l'arrosto di vitello, la mostarda, il capitone ed il salmone con i ricciolini di burro. Che poi sì, nemmeno mi piace parte di queste cose, ma mi fanno sentire un senso di appartenenza molto forte (forse sono pazza). 
Non vedo l'ora di essere in America, ma d'altro canto mi dispiace dover lasciare tutto ciò che ho qui, per quanto a volte lo riesca ad odiare. 

Cambiando discorso e tornando a Youabroad, il fatidico primo placement è arrivato. Si tratta di Federica la quale è capitata in Carolina del Sud.


Cavolo quanto fa strano. Ho passato due anni a vedere le cartine dei placement riempirsi pian piano, vedere i ragazzi partire, vivere la loro esperienza e poi tornare. Pensare che finalmente stia arrivando il mio turno fa.. strano. Non so come mi possa sentire. Sono ancora in quella fase del "Ma l'ho fatto veramente?" e non mi rendo realmente conto di cosa possa succedere... ma la cosa sicura è che sta per succedere e non è più un "Forse parto" "Forse andrò negli USA" ma è un "Io tra esattamente un amano sarò ad imbottirmi di tacchino con la mia nuova famiglia in America." il che cambia totalmente tutto. 

Con questa perla, o no, vi lascio. Alla prossima!

Modifico solo ora il post perché sono una svampita e mi ero dimenticata di dirvelo, ho fatto l'account flickr richiesto da ciee! Dobbiamo mettere circa una ventina di foto con amici/parenti/da soli per far sì che le hfamily possano vederle! Vi lascio il mio in caso vogliate dargli un' occhiata! Eccolo https://www.flickr.com/photos/130210500@N04/ :)

Okay, me ne vado veramente questa volta ahah, un bacio. 

2 commenti:

  1. Ehy Gloriaa! Ti ho aggiunta nella lista dei futuri exchange, aggiungeresti anche me? :)

    RispondiElimina